Ho bisogno di far l’amore con te.
E non mi interessa dove,ne come,scegli tutto tu.
A me basta solo fare l’amore con te.
Ho bisogno di sentirti mio.
Mio e basta.
Senza nessuna rotture di coglioni.
Senza troppi pensieri.
Agire senza se e senza ma.
Voglio stringerti, nudo e farlo con te.
Se necessario farlo fino a morire.
A non sopravvivere.
Xkè in fondo è l’unico modo per sentirmi viva.
Voglio sentire le tue mani sulla mia pelle, e sentirti mentre dici che non puoi fare a meno di me fra un gemito e un ‘altro.
Xkè si, io ti amo.

Mi vedi, era questa la differenza tra me e te .
Io ti guardavo con gli occhi di chi solo un innamorato sa fare.
Io ti guardavo x dirti “anche io “ad ogni cosa .
Tu, invece mi guardavi in modo diverso ,mi guardavi per dirmi “non penso sia amore”vediamo come andrà .
Nulla di più.
Capisci ? Dovevo capire subito ,perché sai, per chi è innamorato è una gran bella differenza .

Mi vedi, era questa la differenza tra me e te .
Io ti guardavo con gli occhi di chi solo un innamorato sa fare.
Io ti guardavo x dirti “anche io “ad ogni cosa .
Tu, invece mi guardavi in modo diverso ,mi guardavi per dirmi “non penso sia amore”vediamo come andrà .
Nulla di più.
Capisci ? Dovevo capire subito ,perché sai, per chi è innamorato è una gran bella differenza .

A quattordici anni e mezzo mi sono innamorata x la prima volta …. Nn lo dimenticherò mai erano i primi di settembre del 2011… Mi trovavo in un posto pubblico x caso con delle mie amiche e all’improvviso mi apparve un ragazzo davanti ,era bellissimo stava facendo sport senza maglietta ed era sudato aveva un fisichetto niente male, che con i raggi del sole sembrava brillasse, aveva i capelli un po spettinati, aveva gli occhi di un colore un po strano, intorno alla pupilla erano di un verde che si andava a sfumare nell’azzurro e aveva dei piccoli tratti di giallo ,credo che non potrò mai dimenticarli, allora io continuavo a fissarlo,
memorizzando ogni caratteristica del suo viso e del suo corpo. E nn so come definire quello che mi stava accadendo ma credo che fu un colpo di fulmine ,poi scopri che era fidanzato quindi persi le speranze … Poi strinsi amicizia con lui xkè era amico di una mia amica … dopo qualche mese alla fine di novembre un sabato sera me lo trovai a casa di questa mia amica che aveva organizzato una serata con poche persone perché pioveva, appena lo vidi mi venne un colpo, sentii il battito del mio cuore accellerarsi ma continuavo a nn capire perché un ragazzo potesse farmi quest’effetto, perché potesse farmi mancare il respiro ogni volta che il suo sguardo incrociava il mio…dopo gli sguardi, iniziammo a giocare a dimmi, dammi e comandami e li mi sembró ancora di più di non poter fare a meno di ascoltare la sua voce, di guardarlo.. Sempre quella sera un suo amico si dichiarò, diceva che gli piacevo molto ma io gli dissi che non ricambiavo gli stessi sentimenti… E proprio lì iniziai a capire che anche per quella persona che mi faceva mancar l’aria ogni volta che mi guardava, aveva interesse x me, iniziava con delle battutine sarcastiche…e poi durante il gioco uscì che dovevamo baciarci, io iniziai a farmi tutta rossa e anche se l’avrei voluto baciare in quell’istante una parte di me non voleva farlo perché lui era fidanzato… Dopo una settimana l’ho incontrai di sabato sera, c’era anche la sua fidanzata ma quella sera decisero di mangiare in posti diversi allora lui appena mi vide mi invitó ad andare con lui, all’inizio facevo la sostenuta ma la mia amica disse andiamo.. Allora lì in un piccolo negozio ci fu il nostro primo bacio, ero elettrizzata all’idea di rifarlo, ribaciarlo ancora e ancora fino a consumargli le labbra.. Fu il bacio più bello che avessi mai avuto, ma la favola duro poco xkè lui ritornó subito dalla sua ragazza.. Io ci rimasi un po male, ma proprio lì capii che mi stava capitando qualcosa che nn mi era mai capitato prima d’ora, nn riuscii a dormire tutta la notte, nn riuscivo a togliermi quella scena dalla mente, nn riuscivo a togliermi lui dalla mente … Il giorno seguente andai a casa dalla mia amica e me lo ritrovai di nuovo lì ,allora ci ribaciammo e lui confessó di avermi pensata tutta la notte e che nn poteva fare a meno di me … Uscimmo x due settimane di nascosto perché lui nn sapeva come lasciare la fidanzata, ma una sera iniziai a scocciarmi di questa situazione, c’erano troppe complicazioni, lui era troppo grande aveva 19 anni ed io ero solo una bambina credevo di nn essere in grado di soddisfarlo, allora decisi di lasciarlo nello stesso posto che lo conobbi ma con le lacrime agli occhi, non dimenticherò mai quella scena, lui aveva al collo una collana con l’iniziale della sua ragazza se la strappò con violenza e la getto in un tombino e gridò ad alta vico io voglio solo te, solo te …. Allora li credevo che era iniziata la mia favola, nn posso negarlo ci sono stati momenti bellissimi, indimenticabile di cui nn mi pendo affatto di aver vissuto ….. Sono stati 9 lunghi mesi di agonia dove ci lasciavamo e riprendevamo, ma erano sempre di più le volte che piangevo di quelle che sorridevo … Ho fatto cose per lui che credo, non farò per nessun altro … Mentre lui mi usava, tradiva io continuavo a perdonarlo e amarlo, ero troppo accecata dall’amore per capire quanto male mi procurava… Poi alla fine si mise con la mia migliore amica, lì mi cadde il mondo addosso nn riuscivo a capire come e perché l’avesse fatto, come in un tratto avesse dimenticato tutte le promesse, le giornate e i momenti passati insieme. Quello fu un periodo bruttissimo, mi sentivo male continuamente, mi venivano crisi respiratorie, piangevo di notte e di giorno. Ma poi un giorno capii che dovevo farmi forza, dovevo andare avanti, capii che le favole non esistevano, e che la “mia favola”era solo un illusione … Allora dopo un paio di mesi iniziai a farmene una ragione, un ragazzo che conoscevo mi incominciava a corteggiare ma io li nn avevo proprio la testa, ma ci uscivo comunque tanto per distrarmi … Poi alla metà di gennaio ci fidanzammo, mi piacevano le sue attenzioni,ma lo trattavo continuamente male, nn mi andava mai di stare con lui quindi all’inizio di febbraio lo lasciai dicendogli che avevo un casino in testa e nn potevo dargli quello che lui meritava, ma quando lo lasciai sentii un piccolo vuoto dentro me anche se all’inizio nn ci feci caso … Ero ossessionata dal pensiero del mio ex ragazzo …. Dopo un anno e qualche mese che era stato con la mia amica lui è tornato da me chiedendomi scusa, chiedendomi di tornare a stare insieme … Io baciai xkè ne avevo bisogno…ma gli dissi che era stato solo un bacio, forse d’addio, allora lui inizió a ricattarmi… volevo x forza dimenticarlo, volevo dimenticare tutto quello che mi aveva fatto, mentre lui continuava a chiedermi scusa io gli rispondevo che era troppo tardi ormai, che ero innamorata di un altro, che mi aveva ferita, mi aveva distrutta, che aveva ridotto il mio cuore a pezzi, che mi aveva abbandonata, illusa,usata,che mi aveva dimenticata troppo presto.
Ma nonostante tt questo, nonostante tutto il male che mi aveva fatto odiavo me piuttosto che lui.
Ma un “mi dispiace” una semplice scusa nn incollerà i pezzi che ha rotto, non riaggiusterà tutto, non ripagherà tutto il mio tempo, la mia fatica, i miei pianti, e le mie giornate passate a pensare a lui, una semplice scusa non cambierà le cose, non farà nulla, nulla…
Scusa ma nn mi è bastato, nn più.

Ti ho amato fino allo schifo, fino  ad odiare me stessa,odiare l’amore ed ogni suo forma. Ti ho amato fino allo schifo, fino a rinnegare lo stesso amore, mettere a me stessa, convincermi di nn averti mai amato. Ti ho amato fina allo schifo, fino ad urlare contro chiunque mi chiedesse di te ” nn me ne frega un cazzo di lui “. Non me ne frega un cazzo, vorrei che fosse così, ma ti ho amato fino allo schifo e lo schifo te lo porti dentro x sempre!

Ti ho amato fino allo schifo, fino ad odiare me stessa,odiare l’amore ed ogni suo forma. Ti ho amato fino allo schifo, fino a rinnegare lo stesso amore, mettere a me stessa, convincermi di nn averti mai amato. Ti ho amato fina allo schifo, fino ad urlare contro chiunque mi chiedesse di te ” nn me ne frega un cazzo di lui “. Non me ne frega un cazzo, vorrei che fosse così, ma ti ho amato fino allo schifo e lo schifo te lo porti dentro x sempre!